Consigli per installare i battiscopa

Se anche siete degli assoluti esordienti nel campo del fai da te, e non avete mai provato a cimentarvi in una della tante operazioni relative alla finitura di una casa, potreste scoprire che l’installazione di un normalissimo battiscopa in legno, oltre ad essere abbastanza semplice da permettervi dei buoni risultati anche senza precedente esperienza, sarà anche un utile ed efficace metodo per imparare dei principi che vi saranno poi molto utili per qualsiasi altro lavoro di falegnameria domestica, aprendovi la strada ad un mondo di possibili lavori di bricolage che nemmeno immaginavate.

Per prima cosa, parliamo di un errore di pianificazione che molti fanno: se dovrete applicare della moquette sul pavimento, dovrete lasciare dello spazio sotto lo zoccolino, così che questa vi si infili. Basterà un centimetro; sostenete i pezzi di battiscopa con un piccolo rialzo corrispondente mentre li montate, e eviterete di dover rifare tutto il lavoro.

Evitato questo piccolo ma potenzialmente seccante passo falso, parliamo dei soli punti problematici di questo lavoro: gli angoli. Niente paura, tuttavia, perché basterà un po’ di ragionamento e di pianificazione. Cominciando a parlare degli angoli esterni, la maniera più semplice è quella di montare il battiscopa in modo che sporga abbondantemente dal primo lato dell’angolo, e a quel punto misurare esattamente il punto di contatto e tagliarlo secondo una linea a 45 gradi; a quel punto, praticato un taglio simile, ma nell’altra direzione, sul pezzo successivo, potrete applicarlo con la certezza che combaci alla perfezione.

Lavoro opposto, invece, per quanto riguarda gli angoli interni; quando vi state avvicinando ad uno di questi, prendete un nuovo pezzo di battiscopa e installatelo, con il solito taglio a 45 gradi, sul secondo lato dell’angolo; solo in seguito potete prendere esattamente e facilmente la misura del battiscopa per il primo lato ed installarlo in modo che non ci siano antiestetiche linee di separazione. Come regola generale, tagliate sempre con una leggera abbondanza, che poi potrete eliminare con della carta vetrata; ridurre è sempre possibile, ma un taglio corto vi farebbe gettare via il pezzo rovinato.
I trucchi del mestiere non finiscono certo qui, ma con queste semplici indicazioni potete iniziare a fare pratica. Con calma, buonsenso e pazienza sarete in breve tempo degli installatori provetti!