Come realizzare gratuitamente i volantini pubblicitari

collage-fotografici

I volantini pubblicitari costituiscono un efficace mezzo di comunicazione per divulgare notizie relative alla più disparate attività commerciali; la possibilità di realizzarli gratuitamente rappresenta un’occasione di notevole utilità oltre che estremamente vantaggiosa.

Come scegliere l’immagine di un volantino pubblicitario

Attualmente sono disponibili servizi on-line che consentono di ottenere gratuitamente i volantini pubblicitari, anche per coloro che non possiedono specifiche competenze del settore; è sufficiente infatti utilizzare Adobe Spark, una speciale applicazione che crea volantini.

Grazie a questo sistema, viene offerta opportunità di realizzare contenuti grafici in modo semplice e veloce, unicamente collegandosi alla pagina iniziale di Adobe Spark per effettuare l’accesso tramite il proprio account (Facebook oppure Google) o anche l’indirizzo mail personale.

Una volta entrati nell’editor, è possibile visualizzare un volantino standard d’esempio che, tramite i vari strumenti messi a disposizione, può venire personalizzato secondo le singole esigenze.

Il procedimento che crea volantini è particolarmente intuitivo e presuppone inizialmente l’impiego dell’opzione “design” per impostare la grafica che meglio si addice alle necessità personali.

Le immagini disponibili sono molto numerose e spaziano su soggetti di vario tipo, tutti ugualmente efficaci per attirare l’attenzione di chi li visualizza.
Il loro ruolo viene considerato decisivo nella realizzazione di un forte impatto visivo, che sta alla base del successo pubblicitario del volantino.

A tal proposito è necessario selezionare immagini di alta qualità, con tonalità cromatiche armoniose (mai particolarmente forti o sfacciate), facilmente distinguibili e identificabili con precisione, in grado di comunicare con velocità un messaggio visivo.

È provato scientificamente che uno stimolo ottico può stimolare i centri visivi encefalici con modalità quasi immediate, entrando a livello inconscio nella mente dell’osservatore.

Dopo questa, fondamentale, operazione, è possibile passare alla definizione dei vari riquadri del volantino, scegliendo un’idonea spaziatura e successivamente le dimensioni dei bordi.
Queste operazioni di rifinitura sono importantissime per dare risalto all’immagine che, nel complesso, deve apparire completa per ogni aspetto.

Come impostare le scritte di un volantino pubblicitario

Dopo avere selezionato l’immagine e avere impostato formato e dimensioni del volantino, è possibile passare alla scelta delle scritte che devono venire allegate in maniera assolutamente personalizzabile.

Servendosi di Adobe Spark le opzioni sono illimitate in quanto il programma mette a disposizione un elevatissimo numero di possibilità, sia per quanto concerne la grafica dei caratteri, sia per le dimensioni, sia anche per il posizionamento.

Spostando i margini delle immagini si può definire esattamente la zona in cui inserire le lettere componenti una o più frasi da allegare; tenendo comunque presente che il testo non deve essere troppo lungo né concettoso, per non ostacolarne la lettura.

Non bisogna credere che, nell’era del marketing digitale, i contenuti testuali stampati su carta non abbiano più alcuna rilevanza, ma al contrario è stato confermato che i dèpliant commerciali svolgono ancora un ruolo di primaria importanza.

Per suscitare la curiosità dei potenziali clienti è quindi fondamentale servirsi di un servizio che crea volantini in maniera adeguata e soprattutto capaci di colpire l’attenzione.

I messaggi testuali che Adobe Spark offre agli utenti sono estremamente diversificati, contribuendo a garantire un’efficacia notevolissima.
La scelta della scritta del volantino deve ispirarsi ad un attivo coinvolgimento del lettore, magari attraverso la formulazione di domande, per poi mettere in evidenza i vantaggi del prodotto sponsorizzato.

Un aspetto di grande valore è anche quello relativo al titolo, che è la prima cosa che il lettore si trova davanti agli occhi.
Se non è in grado di suscitare interesse, il titolo è praticamente inutile; pertanto è consigliabile che non sia troppo lungo (massimo cinque parole) e che riassuma il messaggio promozionale senza comunque anticiparlo completamente.

Servendosi di un servizio che crea volantini in maniera ottimale, come appunto Adobe Spark, il committente ha quindi la sicurezza di promuovere la propria attività commerciale e il conseguente giro d’affari.